FP_Lauta merenda europea

FP_Lauta merenda europea

Lauta merenda europea / Food Passport
exhibition-presentation, 12th october 2016, Viaindustriae, Foligno (PG)

 

E_
On the occasion of the project mobility in Foligno, Viaindustriae has organized a day of workshops with students from partner schools, with food as a main subject. The workshops included both the preparation of a snack that was later offered during the final event open to the public, and a photographic and compositional experiment with food. Each school has run a recipe from their country to prepare a common European recipe together. Participating students: Stanislav, Borislav, Viktoriya, Esin, Unda, Liga, Rimants, Vilnis, Yassin, Marco, Hei, Horacio, Iza, Nikola, Mateusz, Przemyslaw, Karolina, Aleksandra, Ezel, Ayşegül, Büşra, Emine.
The exchange through the language of food is a collective and international responsibility for the recognition of identities and local peculiarities in the framework of the defense of community goods. The program, is involving 7 educational institutions, including 5 secondary schools, some of which work with students with special educational needs using food preparation as an educational and communication practice. There are two institutions that are involved in assisting and monitoring the paths implemented through the training of teachers and students and the promotion and distribution of the final results of the three-year program through workshops, exhibitions, presentations and the publication of a cookbook – available both in the printed and digital version – of “inter-european” recipes, edited and published by Viaindustriae.
The main idea is to benefit from the common work with food, cooking, social behaviors and connected lifestyles. Among the objectives of the research is the discovery and implementation of new teaching methods, also dedicated to students with special educational needs.


I_

In occasione della mobilità in Italia del progetto Food Passport, Viaindustriae ha organizzato una giornata di workhsop con le studentesse e gli studenti delle scuole dei paesi partner, sul tema del cibo. Il workshop prevede sia la preparazione di una merenda che sarà servita durante l’evento conclusivo, aperto al pubblico, sia un esperimento fotografico e compositivo sull’immagine del cibo.  Ogni scuola invitata ha portato un cibo dal proprio paese per preparare insieme una ricetta comune europea.


Preparano la merenda gli studenti: Stanislav, Borislav, Viktoriya, Esin, Unda, Liga, Rimants, Vilnis, Yassin, Marco, Hei, Horacio, Iza, Nikola, Mateusz, Przemyslaw, Karolina, Aleksandra, Ezel, Ayşegül, Büşra, Emine.
Lo scambio attraverso la lingua del cibo è una responsabilità collettiva ed internazionale per il riconoscimento delle identità e peculiarità locali nel quadro della difesa dei beni di comunità.
Il programma sta coinvolgendo 7 istituti educativi, di cui 5 scuole secondarie, alcune delle quali che lavorano con studenti con bisogni educativi speciali utilizzando la preparazione del cibo come pratica educativa e di comunicazione. Vi sono due istituzioni che si occupano di coadiuvare e monitorare i percorsi attuati attraverso la formazione dei docenti e degli studenti e la promozione e distribuzione dei risultati finali del programma triennale attraverso workshops, mostre, presentazioni e la pubblicazione di un cookbook, libro cartaceo e digitale di ricette “intereuropee” curato ed edito da Viaindustriae.
L’idea principale è di beneficiare del lavoro comune con il cibo, la cucina, i comportamenti sociali e gli stili di vita connessi. Tra gli obiettivi della ricerca c’è la scoperta e l’attuazione di nuovi metodi di insegnamento, dedicati anche agli studenti con bisogni educativi speciali.
La presentazione del workshop di Foligno, condotto dall’associazione Viaindustriae, partner del progetto, avviene mercoledì 12 Ottobre alle ore 17,30 con una merenda offerta, per degustare i risultati del laboratorio di food-art svolto con gli studenti delle scuole convolte:
Scuola di insegnamento speciale di Radzionkow, Polonia; Istituto Politecnico di Santarem, Portogallo; Kempen Child Education Foundation di Eersel, Olanda; Centro di Istruzione Speciale di Nazilli, Turchia; Primary School “Toma Kardzhiev” di Ruse, Bulgaria, Berzupes Boarding Special di Dobele, Lettonia.
La rappresentanza di 43 persone di queste scuole (22 studenti e 21 professori) è inoltre in visita dal 10 al 14 ottobre a Foligno per svolgere laboratori educativi, incontri istituzionali e di scambio professionale. Nel programma martedì 11 ottobre un incontro pomeridiano alla Scuola secondaria di 1° grado “Giuseppe Piermarini” per visitare gli spazi scolastici e mettere a confronto esperienze e modelli educativi.